Godere del sole anche d’inverno con le serre bioclimatiche

Circondarsi di verde, immergersi nella natura con i suoi odori ed i suoi colori: potete immaginare qualcosa di più rilassante? E allora perché non portarsi una porzione di tutto ciò a casa?

Le condizioni climatiche avverse alla crescita di alcune piante ormai non rappresentano più un problema: grazie alle serre bioclimatiche infatti non soltanto potrete coltivare qualunque specie vegetale vi stuzzichi interesse, ma potete persino risparmiare parecchio sul fronte energetico!

Serre bioclimatiche: cosa c’è da sapere?

La serra bioclimatica, detta anche giardino d’inverno o serra solare, altro non è che una dépendance del proprio appartamento realizzata utilizzando materiali ad alta trasmittanza, ossia capaci di immettere nell’ambiente un grosso quantitativo di luce e, conseguentemente, di calore.

Si tratta in parole povere di una serra realizzata seguendo alla lettera i più recenti dettami della bioedilizia e come tale capace di rilasciare nell’atmosfera un ridotto quantitativo di anidride carbonica e, di contro, di garantire all’utente un grosso risparmio energetico.

Esse in genere vengono realizzate in vetro e plastica per quanto riguarda le parti a giorno, in PVC, metallo oppure ancora in legno nel caso del telaio.

Per meglio funzionare, questi giardini d’inverno vengono poi piazzati tenendo conto ovviamente dell’orientamento: maggiore è il quantitativo di ore che la serra bioclimatica trascorre sotto i raggi diretti del sole e meglio è (ovviamente).

Costruire una serra solare

Costruire ed installare una serra solare non è un’impresa ardua, almeno per una ditta specializzata nel settore.

In genere, si procede effettuando un piccolo sopralluogo ed individuando quindi il punto migliore per la realizzazione di questa interessante soluzione outdoor. Successivamente, rilevate tutte le misure del caso, si inizia a progettare una struttura che possa essere considerata abitabile (ovviamente per un numero ridotto di ore), sicura ed ecosostenibile.

Prima di intraprendere i lavori di costruzione, è necessario però ottenere permessi ed autorizzazioni comunali ed una buona valutazione sul piano dell’efficienza energetica.

Giardini d’inverno: i vantaggi

I giardini d’inverno sono delle strutture che, come possiamo leggere sul sito specializzato www.mondialdoor.it, garantiscono all’utente un buon risparmio energetico (e già questo di per sé basta a stuzzicare la nostra voglia di natura). Si stima infatti che il calore incamerato da queste strutture venga per un buon 10% trasmesso all’abitazione  adiacente o sottostante rendendo quindi inutile riscaldare la casa nei periodi più freddi dell’anno (o comunque limitando questa necessità). Ovviamente ciò significa anche immettere nell’atmosfera un ridotto quantitativo di CO2.

Inoltre, edificando una serra solare, si potrà godere di una stanza in più in cui trascorrere piacevolmente qualche ora dedicandosi al giardinaggio o alla lettura di un buon libro o, perché no, prendendo il tè con le amiche.

Inoltre in questo ambiente protetto troverebbero terreno fertile, è proprio il caso di dirlo, molte specie vegetali che diversamente alle nostre latitudini non riuscirebbero a sopravvivere.

Tra l’altro la presenza di una simile struttura, considerata dalla legge alla stessa stregua di un volume tecnico e come tale non soggetto ad alcun tipo di tassazione extra, consente in molti casi di adeguarsi alle vigenti regolamentazioni in materia di certificazioni energetiche ed, indirettamente, contribuisce ad innalzare notevolmente il valore dell’intero immobile.