NG SAVE THE DATE: DOMANI DA CARGO&HIGHTECH ELENA BORGHI PRESENTA PAPER VISIONS

paper visions1

Draghi, libellule, farfalle, fiori dai grandi petali: sono i personaggi fantastici che popolano l’immaginario onirico di Elena Borghi. E delle sue fantasmagoriche opere d’arte: perché la nostra amica è un’artista, di quelle vere. Illustratrice e scenografa, ma soprattutto regina indiscussa del paper cutting, una tecnica di intaglio della carta che crea sculture delicatissime, fragili e oniriche quanto i mondi che rappresenta. Lei non ha mai mancato di evidenziare la funzione quasi rituale, catartica che opera su di lei il dedicarsi con precisione certosina a ogni singolo det-taglio, noi non abbiamo mai smesso di incantarci davanti all’estro con cui le crea e alla passione che trasmettono le sue opere, che sembrano davvero tirarti dentro un universo magico e misterioso. Il suo.

Negli ultimi anni, Elena ha partecipato agli allestimenti di diverse vetrine milanesi, ha partecipato ad happening e può vantare collaborazioni prestigiose, come quella con Vogue del 2013.

Ovviamente, non possiamo che consigliare di passare la domenica in sua compagnia: domani a partire dalle 18, Cargo&HighTech in collaborazione con Logos Edizioni presentano Elena Borghi che presenta, a sua volta, Paper Visions, opera monografica (e biografica, decisamente), che raccoglie i suoi lavori, le ispirazioni, pensieri sparsi e tutto quel “dentro” che lei così magistralmente sa trasformare in questo “fuori”. Lei sarà lì, in compagnia del suo drago fantastico, a brindare con voi con un calice di bollicine di delizioso prosecco brut Sentio, partner dell’evento, e firmare le copie. Magari con un’illustrazione personalizzata. Se vi piace sognare anche di giorno, siete sulla strada giusta.

Ida Loose Cannon Papandrea

Una che ogni tanto deve chiedere alla sua ombra di farle un po’ di spazio. Irrazionale, impulsiva, irriverente e in costante lotta con l’altro lato dello specchio. In questo mondo fa la giornalista freelance e la stylist, nell’altro crea costumi per bambini (e ci attacca anche i bottoni). Non può fare a meno dei viaggi, in particolare quelli mentali. Crede alle favole, ai film di Tim Burton, ai videoclip, ai colpi di culo e a quelli di fulmine: col suo ci ha fatto una figlia. Scusa, hai detto figlia?!

Comments are closed.