FREAKSHOW PARADISE TATTOO, THE BIG OPENING

Sabato scorso siamo state a un evento in pieno spirito New Girls (e infatti non volevamo più andare via): l’inaugurazione, in via Manfredini, del Freakshow Paradise Tattoo, il nuovo wunderkammer di Der Prinz e Linda Ferrari. Non solo tatuatori, ma artisti a tutto tondo: lui è anche (anzi, nasce come) graffittaro, illustratore e disegnatore, lei è (anche) una bravissima make up artist. E questo nuovo studio riflette in pieno la loro poliedricità: anzitutto, è più che solo uno studio, è uno spazio artistico polivalente, che si ripromette di ospitare ancora artisti, eventi, happening. Poi, lasciatecelo dire, è favoloso: nato dalla fantasia dello scenografo Andrea Bottazzini e l’architetto Silvia Invernizzi, è tutto un susseguirsi di pareti azzurre, tende, arazzi, rimandi barocchi, ammenicoli e memorabilia, oggetti stravaganti e riferimenti al circo d’antan, al burlesque, al freakshow, come nome suggerisce. E proprio il freakshow era il tema portante anche del Mad Tea Party (come da invito) che ha caratterizzato l’opening. Arrivate, siamo state accolte dalla loro allegra brigata, sfamate con un delizioso cupcake e dissetate con un bicchiere di rosè Trullo Di Pezza (anche il nome del vino sembra uscito da un libro di favole). Insomma, ci sentivamo già un po’ Maria Antonietta. In cilindro, però: era il dress code della serata e ci sembrava il caso di onorarlo. E non eravamo le uniche: la maggior parte degli ospiti, che nel frattempo cominciavano ad affollare le sale, erano evidentemente part of the show, rilassati, allegri, un clima di festa a cui era impossibile resistere e che ci ha invitato a trattenerci a oltranza. Un giretto nell’angolo del market, con i nostri amici del Wunder, Moustache e  3Different, la piacevole scoperta Armida e una selezione di oggetti Toilet Paper (Silvia, mancavi solo tu!) by Seletti che ci ha fatto subito venire voglia di spendere. Il pomeriggio è proseguito tra giocolieri, stravaganze, letture del futuro, ancora vinello e gli assaggini sfiziosi proposti dalla simpaticissima Cristina, che non vediamo l’ora di andare a trovare nel suo fiorito posticino a Follonica,  Nel Giardino di Cri. Un freakshow in piena regola, sì, dal sapore freak chic e così coinvolgente che quando abbiamo guardato l’orologio, l’orario da “faccio un salto e vado a casa” era regolarmente passato, come da tradizione quando ci stiamo divertendo. Ah, e, inutile dirvelo, loro come tatuatori sono bravissimi. Non vediamo l’ora di sperimentare sulla nostra pelle!

Paola, Sara & Ida

 

 

Ida Loose Cannon Papandrea

Una che ogni tanto deve chiedere alla sua ombra di farle un po’ di spazio. Irrazionale, impulsiva, irriverente e in costante lotta con l’altro lato dello specchio. In questo mondo fa la giornalista freelance e la stylist, nell’altro crea costumi per bambini (e ci attacca anche i bottoni). Non può fare a meno dei viaggi, in particolare quelli mentali. Crede alle favole, ai film di Tim Burton, ai videoclip, ai colpi di culo e a quelli di fulmine: col suo ci ha fatto una figlia. Scusa, hai detto figlia?!

Comments are closed.