AS SEEN ON WUNDER MRKT – MADDEBIJOUX + MESMERIZE, QUANDO I SOGNI DANNO A CAMPARE

Che non vuol dire vivere di sogni, no. Ma trasformare i propri in un’opportunità di vita. Certo, ci vuole anche un bel po’ di talento. E le capacità giuste per farlo fruttare, altrimenti resta là a prendere polvere. Oggi ve ne presento addirittura due. Entrambi presenze assidue di Wunder Mrkt, mi piaceva l’idea di metterle insieme, visto che hanno una storia molto simile alle spalle, giusto a dimostrare e rimarcare che chi vuole può. E anche per qualche altro motivo, che aggiungo tra qualche riga.

Dunque, Schaila (Mesmerize) e Francesca (Maddebijoux), a un certo punto della loro apprezzata carriera, una in aeroporto, l’altra in un ufficio stampa, hanno deciso che dalla vita volevano altro. Hanno abbandonato il posto fisso (e comodo, e ben retribuito), per puntare solo sul proprio talento. E qui le loro storie diventano individuali.

Mesmerize aveva la mamma sarta. E niente, “dopo dieci anni di esperienza lavorativa in aeroporto, avevo bisogno di prendere aria”. E l’aria era più vicina di quanto si pensi: appena sotto casa, nel laboratorio di sartoria della mamma. “Da mia madre avevo imparato a cucire i vestiti già da piccola, di mio ci ho messo la passione e l’abilità nella ricerca”. E qua sta il bello: perché i fantastici tessuti delle sue creazioni, un coloratissimo mix ethno chic con tocchi di vintage e microstampe old school e surreali, sembrano arrivare direttamente da viaggi in paesi esotici, lunghi pomeriggi passati a setacciare i negozietti di New Orleans e Tijuana, pause di lavoro in Africa e Centro America. E invece no, “Gran parte della ricerca avviene setacciando il web. Online arrivo soprattutto in California, una miniera di sorprese se hai l’occhio giusto, l’esperienza e un po’ di fortuna”. Tessuti magici, trame caleidoscopiche che rapiscono e affascinano quando, nelle sue mani, si trasformano in gonne a campana, abiti dal sapore retro, pochette e l’accessorio must have Newgirls, la fascia – turbante da modellare secondo l’estro del momento: ce l’abbiamo tutte!

Maddebijoux invece arriva a Milano dalla Sardegna e resiste al posto fisso fino al 2012. “Poi è successo qualcosa. Mi svegliavo la mattina e non avevo voglia. A 47 anni e con una figlia ormai grande, ho deciso che era il momento di fare il salto nel vuoto e trasformare il mio hobby in lavoro. Mi sono data un timing, smetterò nel momento in cui questa nuova me non riuscirà a vivere di questo. E fino adesso mi è andata bene!” Francesca fa bijoux, delicati, poetici, un po’ gitani “E infatti, tutti pensano che il mio stile sia frutto di chissà quali viaggi, che i bijoux arrivino da Ibiza. Invece arrivano direttamente dai miei viaggi mentali!”.

E abbiamo trovato il secondo punto in comune. Il terzo, sta proprio nel loro stile: entrambe sono indie rock, un po’ bohemienne, un po’ sauvage con delicatezza però… Manco a dirlo, entrambe votano a testimonial ideale Frida Kahlo. Una donna che sapeva il fatto suo e che nella vita ha sempre fatto quello che voleva. E l’ha fatto bene. Proprio come loro. <3

Ida Loose Cannon Papandrea

Una che ogni tanto deve chiedere alla sua ombra di farle un po’ di spazio. Irrazionale, impulsiva, irriverente e in costante lotta con l’altro lato dello specchio. In questo mondo fa la giornalista freelance e la stylist, nell’altro crea costumi per bambini (e ci attacca anche i bottoni). Non può fare a meno dei viaggi, in particolare quelli mentali. Crede alle favole, ai film di Tim Burton, ai videoclip, ai colpi di culo e a quelli di fulmine: col suo ci ha fatto una figlia. Scusa, hai detto figlia?!

Comments are closed.